Šurpu – Tavoletta II

imm2[Incantesimo. Per la liberazione (dai peccati)],

(Elenco dei peccati che il penitente può aver commesso).
Grandi Dèi, [Dio e] Dea, Signori della remissione. [NN, figlio di] NN, il cui Dio personale è NN, la cui Dea personale è NN,
[egli (il paziente) è ….], malato, in pericolo (di morte), sconvolto, agitato,
ha mangiato ciò che è tabù per il suo Dio, ha mangiato ciò che è tabù per la sua Dea,
Ha detto “no” per “sì”, ha detto “sì” per “no” (ha mentito),
Egli (il paziente) ha puntato il dito accusatorio alle spalle del suo simile,
[che ha calunniato], ha parlato in un modo nel quale non è consentito parlare,
[che ha messo in giro dicerie],
[che ha] alterato (il modo di adorare) il suo [Dio personale], quasi lo disprezzasse, quasi disprezzasse la sua Dea (personale),
[che], ha parlato di cose cattive,
[che] ha parlato di cose sconvenienti,
[che in un processo ha testimoniato] falsità e malvagità con la sua bocca,
Ed ha causato il pronunciamento di una sentenza cattiva da parte del giudice.
Che è sempre […]
[che] dice dice sempre […] esagera,
Che opprime i deboli (e le) donne,
Che ha fatto in modo […] [la donna?] lontano dalla sua città,
Che ha allontanato il figlio [dal] … [padre], che ha diviso il padre [dal] figlio,
Che ha diviso la figlia [dalla] madre, che ha separato madre [dalla] figlia,
Che ha allontanato la moglie del figlio calunniandola,
Che ha portato a giudizio la madre della propria moglie (?),
Che il fratello ha separato dal fratello, che l’amico ha separato dall’amico,
Che il compagno ha reso estraneo alla compagna,
Che non ha scelto di liberare uno prigioniero, non ha liberato un uomo delle proprie obbligazioni,
Che non ha permesso che il prigioniero veda la luce (del giorno),
Che ha detto del prigioniero: “sia lasciato in cattività!”.
Che ha detto dell’uomo in obbligazioni: “sia legato stretto!”
Egli non sa che cosa ha compiuto di criminale contro il Dio, non sa che cosa ha compiuto di criminale contro la Dea.
Ha disprezzato il Dio personale, ha disprezzato la Dea personale, molte volte (inconsapevolmente) ha commesso peccati contro il Dio personale, ha commesso crimini contro la propria Dea personale.
È pieno di disprezzo [contro] il proprio padre, pieno di odio contro il proprio fratello maggiore. Disprezzava i suoi genitori, ha arrecato offesa alla sorella maggiore,
Ha dato con la piccola (misura) e ha ricevuto con grande (misura), (ha dato poco e ricevuto tanto, è ingrato)
Ha detto “c’è”, quando non c’era (ha mentito),
Ha detto “non c’è n'[è] (di tale cosa)”, quando c’era, ha a[ffermato] cose sconvenienti, ha parlato [di]  cose cattive, di cose insolenti [egli ha parl]ato
Dentro di lui [vi è] falsità, (e) [non vi è] la [rettitudine],
Ha preso il denaro che non era dovuto a lui, (e altri) [non hanno pre]so il de[naro a causa sua],
Ha diseredato il figlio legittimato (e) [non ha rico]nosciuto (i suoi diritti) di figlio le[gittimo],
Ha delimitato un confine falso (al suo campo), (e) non ha reso il [do]vuto al loca[tore],
Ha rimosso il kudurru, di frontiera e di confine.
Egli entrò nella casa del suo prossimo,
Ed ebbe rapporti con la moglie del suo prossimo.
Versò il sangue del suo prossimo,
E indossò il vestito del suo prossimo.
Non si è curato del futuro dei giovani della sua (stessa) famiglia.
Ha scacciato i giovani dalla sua famiglia,
Frammentando il clan,
Ha usato contro […]
La sua bocca è diritta, (ma) il suo cuore è falso,
(quando) la bocca (dice) “sì”, il cuore (dice) “no”,
Su ogni cosa la sua parola è menzognera.
Egli è agitatore e trema (di rabbia),
Distrugge, espelle, mette in fuga,
Accusa, diffonde malignità, fa torti, deruba e incita a rubare,
Conduce la mano al male,
La sua bocca mente, le sue labbra confondono è violento,
Conosce e fa cose indegne, ha imparato le cose sconvenienti,
Ha ottenuto il suo rango con frode e malvagità,
Imbrogliato il confine di destra (della sua proprietà), compiuto azioni scorrette,
Adoperato la stregoneria.
A causa del tabù legato al cibo (dei suoi Dei personali), a causa dei molti peccati che ha commesso, A causa delle divisioni fomentate, a causa della zizzania che ha seminato,
A causa del disprezzo per il Dio e la Dea personali,
Perché ha promesso con cuore e bocca falsi, ma le sue mani non hanno dato,
Ha omesso il nome del suo Dio nell’offerta d’incenso,
si è lamentato di dover offrire vivande agli Dei,
E ne ha sottratte alcune per se,
Si è comportato con arroganza,
Ha pregato sull’altare che egli stesso aveva profanato,
Ha fatto arrabbiare i suoi Dei personali,
Davanti ad Essi ha detto pronunciato parole indegne.

(Pentimento)
Che Egli sia prosciolto (dai peccati), perché ha non sapeva di aver infranto un giuramento,
(si è pentito di) aver giurato dopo aver portato via (qualcosa) (rubato),
(si è pentito di) aver giurato dopo che ha occultato qualcosa,
(si è pentito di) aver giurato dopo un furto che ha commesso,
(si è pentito di) aver giurato dopo aver commesso un fatto disdicevole, dopo aver puntato il dito contro una Divinità tutelare,
(si è pentito di) aver giurato per la Divinità protettrice del (suo) padre e della (sua) madre,
(si è pentito di) aver giurato per la Divinità protettrice del fratello e della sorella maggiore,
(si è pentito di) aver giurato per la Divinità protettrice di un amico o un compagno,
(si è pentito di) aver giurato per la Divinità tutelare del Re,
(si è pentito di) aver giurato per la Divinità protettrice del Signore e della Signora;
(si è pentito di) aver calpestato il sangue (che ha versato),
(si è pentito di) essersi accostato all’impuro, di aver permesso che l’impuro si accostasse a lui,
(si è pentito di) aver dormito nel letto di una persona impura,
(si è pentito di) aver seduto sulla sedia di una persona impura,
(si è pentito di) aver seduto al tavolo di una persona impura,
(si è pentito di) aver bevuto dalla coppa di una persona impura.

(Richiesta di un segno agli Déi)
Egli ha chiesto (un segno), ha chiesto (un segno);
Ha chiesto segno attraverso inerente l’uso del letto contaminato,
Ha chiesto un segno inerente l’uso della sedia contaminata,
Ha chiesto un segno inerente l’uso del tavolo contaminato,
Ha chiesto un segno inerente l’uso della coppa contaminata,
Ha chiesto un segno alla stufa,
Ha chiesto un segno alla torcia,
Ha chiesto un segno al soffietto,
Ha chiesto un segno attraverso tavoletta e stilo,
Ha chiesto un segno attraverso la misura sutu e misura qa,
Ha chiesto un segno nella stalla,
Ha chiesto un segno tra gli animali,
Ha chiesto un segno nell’aratro,
Ha chiesto un segno nel pozzo,
Ha chiesto un segno al fiume,
Ha chiesto un segno alla barca, la nave, la chiatta,
Ha chiesto un segno all’alba e al tramonto.
Ha chiesto un segno degli Dei del cielo, ai santuari della terra,
Ha chiesto un segno presso il santuario del Signore e della Signora,
Ha chiesto un segno all’uscita della città e all’entrata della città,
Ha chiesto un segno per sapere se deve lasciare la città e recarsi altrove,
Ha chiesto un segno per sapere se deve lasciare la casa e recarsi altrove,
Ha chiesto un segno in strada,
Ha chiesto un segno nel tempio, ed un segno sulla strada (che vi conduce).

(Richiesta di proscioglimento agli Déi e ai Templi)
Che egli sia prosciolto, o Šamaš, Giudi[ce],
Liberalo, Šamaš, signore del sopra e del sotto (cielo e terra).
[…]
Tu sei giudice tra gli Dei, tu sei il Re delle Terre,
Con il tuo comando libera il penitente e che sia ristabilita la giustizia!
Senza il tuo comando non vi è giustizia.
Perdonalo, Marduk, esorcista tra gli Dei, Signore misericordioso,
Liberalo, Dio personale della sua casa, depositario del perdono,
Che redimi i peccatori.
Perdonalo, Nergal, signore dell’assoluzione.
Lo perdonino i grandi Dèi, tanti quanti ne vengono invocati,
Perdonalo Girra, figlio di Ea […]
Possano perdonarlo Anu e Antu il Signore e la Signora,
Possa Enlil, Re, Creatore, perdonarlo.
Possa perdonarlo Ninlil, la regina dell’Ekur.
Possa perdonarlo l’Ekur stesso, la residenza degli Dei.
Possa perdonarlo Enki, possa perdonarlo Ninki.
Possa perdonarlo Ensar, possa perdonarlo Ninsar,
Possa perdonarlo Ea, Re dell’Apsu,
Possa perdonarlo l’Apsu stesso, la Casa della Sapienza che è in Eridu.
Possa perdonarlo Marduk, il re degli Igigi,
Possa perdonarlo Šarpanitu, la Regina di Esagil.
Possa Esagil stesso, la dimora dei grandi Dei che è in Babilonia, perdonarlo.
Possa Nabu perdonarlo, possa Nana perdonarlo;
Nell’Ezida, possa perdonarlo Tasmétum, il grande legislatore,
Possa DI.KUD, trono del Dio di Esagil perdonarlo.
Possa Iqbidumqi dalla buona parola perdonarlo,
Possa il tempio Edimgalkalama di Der perdonarlo,
Possa il tempio Déritu, a Susa perdonarlo,
Possano Insusinak, Lahuratil, Jabru, Humba […], Dèi sublimi, perdonarlo.
Possano i quattro angoli del mondo Sud, Nord, Est e Ovest, perdonarlo.
I sette venti che soffiano su di lui, possano sciogliere la sua colpa.
Possa perdonarlo Ištar a Uruk, Nineanna possa perdonarlo.
La Signora di E’anna possa perdonarlo.
Anunitu in Agade (Akkad), città della [sua (di Lei)] d[elizia], possa perdonarlo.
[A]gade lo perdoni, [possa] Eul[mas perdonarlo],
Possa perdonarlo Ištar, Signora delle abitazioni,
Possa Siduri, Dea della saggezza, perdonarlo.
Possa la Dea della Vita perdonarlo,
Possano Irra, Irra-GAL e Irra-KAL.KAL perdonarlo.
Possano perdonarlo Laz (Ereškigal?), Aja, Luhusú,
Possano Lugaledina, Latarak, Šarrahu, perdonarlo.
Šamaš guerriero, perdonalo.
TI.BAL, SAG.KUD, Kajamánu, Immerija,
Stella-arco (Sirio), Pleiadi, Marte,
Narudu, Hendursanga, Sibzianna, perdonatelo.
Che il Dio e la Dea, tanti quanti ne vengono invocati,
Siano oggi al fianco,
Di NN, figlio di NN.
Segni malvagi, crimini, offese, peccati.
Possano essi [estirpa]re da lui, [possano essi], cancellare da lui,
Possano essi approvare il suo giuramento di redenzione.

Incantesimo.
L’effetto di ogni giuramento.

Potrebbe interessarti

Salva

Salva

Salva

Salva

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.